Con grande piacere vi comunichiamo che, grazie alla vostra pronta generosità, abbiamo raccolto per questo appello 4.990 euro! Lunedì 18 Maggio abbiamo provveduto al trasferimento (5.000 euro) e, non appena riceveremo il report dalla nostra partner bengalese DALIT Ngo, lo pubblicheremo e condivideremo sui nostri canali.

GRAZIE!!

APPELLO PER I DALIT: MANCA IL CIBO

Cari Amici,

abbiamo ricevuto dalla Ong DALIT un rapporto completo sulla situazione attuale in Bangladesh e, in particolare, sulle drammatiche condizioni dei Dalit.

Con il lockdown dovuto all’emergenza sanitaria, le condizioni già difficili dei Dalit e di tutte le persone appartenenti alla fascia più vulnerabile della popolazione sono peggiorate gravemente. Queste persone infatti sopravvivono con lavori alla giornata: guidando i rickshaw, lavorando nei campi, vendendo prodotti di bambù e così via. Ma con il lockdown chiaramente non è stato, e tuttora non è, più possibile per loro lavorare:

al momento la mancanza di cibo è il più grande problema per queste persone.

Attualmente il Governo bengalese da questo punto di vista non ha messo in atto interventi umanitari di soccorso, in quanto occupato nel reperimento di attrezzature mediche e nella prevenzione del virus. I soccorsi che arrivano da organizzazioni private o da singoli individui sono chiaramente insufficienti e, soprattutto, non raggiungono mai alcuna persona dalit.

La nostra partner DALIT ONG si è subito attivata: non avendo un fondo per le emergenze, tutto lo staff dell’Organizzazione ha donato il salario di un giorno per fornire cibo ai più poveri. Il Direttore Esecutivo di Dalit, Swapon Kumar Das (Lino), ha depositato il denaro così raccolto al fondo di soccorso del Dipartimento dei Servizi Sociali di Distretto, il giorno 1 Aprile 2020. In questo modo il Dipartimento dei Servizi Sociali di Khulna ha organizzato insieme a Dalit una prima distribuzione degli aiuti.

Distribuzione aiuti a Khulna

Successivamente Dalit ha proseguito con la distribuzione degli aiuti in tre sub-distretti. Sono state selezionate le famiglie in estrema povertà e gli “intoccabili”: tra la città di Khulna e i tre sub-distretti sono state aiutate in totale 1.192 famiglie con la distribuzione di riso, lenticchie, patate, sapone, olio per cucinare ecc. Durante la distribuzione degli aiuti sono state rispettate tutte le norme sulla sicurezza (distanza e igienizzazione mani). Anche la polizia locale ha fornito la propria assistenza a Dalit durante le operazioni.

Ora Dalit sta proseguendo con i propri sforzi la raccolta fondi per le famiglie più povere nell’area di lavoro dell’Organizzazione.

In questo momento infatti i beneficiari dei progetti Dalit stanno soffrendo per mancanza di cibo e anche per le malattie legate alla stagione delle piogge. Hanno bisogno di cibo (riso, lenticchie, patate, olio da cucina, sale ecc.) e di prodotti per l’igiene personale (sapone, guanti, igienizzante mani ecc.) per proteggersi dal Coronavirus.

Dopo una rapida indagine sul territorio, sono emersi i seguenti dati: sono 33.725 le famiglie che hanno bisogno di aiuto, per un totale di 150.551 persone in 364 villaggi tra Khulna, Jashore, Satkhira e Bagerhat.

Tuttavia, non essendo possibile fornire aiuto a tutte queste persone, Dalit ha selezionato tra queste 11.000 famiglie, le più povere in assoluto del territorio, e ha pianificato di distribuire loro cibo e prodotti igienici per una settimana.

Ed è per questo che accogliamo l’appello di Swapon e di tutto lo staff di Dalit e chiediamo il vostro aiuto.

Potete donare per questa emergenza specificando la causale
“EMERGENZA COVID19 DALIT”

IBAN Banca IT85S0200830755000008725757

IBAN Posta IT50D0760101000 000049276405

BOLLETTINO POSTALE:    c/c n.49276405

(queste erogazioni liberali sono detraibili/deducibili nella dichiarazione dei redditi)

Teniamo fede al nostro impegno di aiutare gli ultimi tra gli ultimi,
senza distinzione di appartenenza alcuna,
oltre tutti i confini di tutti i tipi (naturali, politici, religiosi),
nello spirito dell’Ashar Gan, Canto di Speranza, per Un Continente Unico e Solidale.



EMERGENZA COVID19 IN BANGLADESH: raccolti 5.000 euro!!